2014: un anno di 25mq!

Solitamente in questo periodo si tirano un pò le somme di quello che è successo nell'anno appena trascorso: obiettivi prefissati raggiunti o meno, imprevisti, novità ecc.
Non preoccupatevi, non mi metterò a parlarvi di cose personali che ai più non interessano di sicuro, ma vorrei provare a fare questa cosa riguardo ai miei 25 mq.
Di seguito farò una carrellata di fiori e piante che hanno riempito i post durante il 2014.
Ogni nome vi collegherà al relativo post nel caso vogliate rivedervelo o l'abbiate perso.
Tanto per cominciare: gli "evergreen". Non nel senso di sempreverdi, ma quelle piante e fiori che sono ormai una certezza, una garanzia e che danno sempre un sacco di soddisfazioni.
Da chi cominciare?
Sicuramente dai vari Iris che popolano il mio giardino.



Nel corso del tempo le varietà sono aumentate e lo spettacolo migliora di anno in anno!
Stessa cosa vale per gli Anemoni, che sono il mio personale vanto di inizio primavera.



La Glebionis coronaria da brava infestante, vegeta rigogliosa e mi regala i suoi solari fiori apprezzati anche da api e farfalle.


Altra pianta della quale non potrei fare a meno è il Filadelfo e la nuvola di bianchi fiori profumatissimi che lo caratterizza.


Anche l'Oxalis articolata, nel suo piccolo, è molto preziosa e devo dire che stavolta si è data da fare più del solito!


Tra le rose la mia preferita: la Blue Bird, anche lei di dimensioni ridotte, ma comunque spettacolare.


Come non menzionare la Gaura?
Se gli Iris sono i miei preferiti della primavera, la Gaura è la regina indiscussa del periodo estivo!


Ed ora i fallimenti!
Ebbene si… d'altronde la vita del giardiniere è fatta di grandi vittorie e clamorose sconfitte.
Prima tra tutte la perdita della piccola Orchidea regalatami da un'amica che ha passato le vacanze in Colombia. Ci tenevo parecchio. Poi, beffa delle beffe, cercando in internet come curarla, tutti la definivano facile!
Se qualcuno osa ancora usare la parola "facile" riferendosi ad una pianta…
Altro clamoroso fallimento è arrivato dalla Forsizia. Ho tentato di moltiplicarla da talea e sembrava avesse attecchito: invece no!
Meglio passare alle soddisfazioni.
Sicuramente la nascita della piantina di Gingko da seme.


L'aver finalmente visto (e mangiato) i rossi frutti del Corbezzolo.


Poi, finalmente, dopo anni di attesa e vari spostamenti l'Aquilegia che ha deciso di fiorire!


Non ho mai atteso così tanto una fioritura, ma ne è valsa decisamente la pena. Spero solo che da adesso in poi sia meno restia a mostrarsi!
Anche la Campanelle, dopo anni si sono decise a mostrare i loro piccoli fiori…


Stesso discorso vale pure per le Nerine, anche se in questo caso l'attesa è stata decisamente inferiore.


Ed ora le novità:
Piccola grande scoperta del 2014 è stata l'Iris reticulata, che mi ha permesso di avere degli Iris in miniatura in anticipo di quasi due mesi sugli altri!


Anche i Tulipani, snobbati per anni, hanno fatto la loro comparsa in giardino, e mi sono ricreduto.


Altra "new entry": la Gazania che ha regalato bellissime margheritone arancioni fino ad inizio estate.


Come dimenticare le bellissime ed esotiche Fresie?


Tra le nuove rose invece si è distinta la Sangerhäuser Jubiläumsrose, anch'essa piccola come la Blue Bird, ma altrettanto preziosa.


Anche l'Allium, sotterrato per curiosità, si è rivelato un "diversivo" con quella sfera di fiori porpora.


Le Lobelie di piccole dimensioni sono un'altra scoperta (per quanto mi riguarda).


Rivelazione estiva è stata invece la Canna indica! Un vero colpo di fulmine, che mi ha aperto un mondo. Ma di questo parlerò quando sarà il momento…


Ed ora il blog.
Sicuramente durante quest'anno è cresciuto, sia in numero di post (60 per l'esattezza) che di follower.
Ho sostituito col vostro aiuto il vecchio col nuovo logo con un piccolo concorso.
Ho parlato di altro: libri, viaggi e passeggiate, le bellezze del mio territorio, ho partecipato con altri blogger, in questo mese di Dicembre, a Natale al Verde una bellissima iniziativa che ha dato spazio alla creatività, ho postato una ricetta
Insomma, tirando le somme direi che sia per i 25mq che per il blog il 2014 è stato un buon anno.
Speriamo lo sia pure il 2015.
Nel frattempo auguro a tutti voi:
uno strepitoso 2015!!!!!
E lo faccio con questo tramonto invernale fotografato a Gennaio a pochi passi da casa.

12 commenti:

  1. Un anno pieno di semi che hanno dato frutto (e fiore) per te e per il tuo giardino.
    Tanti carissimi auguri per un 2015 pieno di gioia e del colore dei tuoi fiori

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Direi di si, Grazia!
      Nonostante qualche piccola perdita, la maggior parte dei fiori (grazie forse anche alle numerose piogge) ha ripagato ampiamente ogni sforzo o attesa.
      Ancora Buon anno.
      Ps: a proposito... ora che il calendario di pietra è giunto al termine, cosa proporrai per il 2015?

      Elimina
  2. Bellissima la tua carrellata di fiori,la osserverò meglio,passo a passo,per imparare e magari piantarli nel mio giardino!Grazie!
    Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lorenza, te li ocnsiglio praticamente tutti!
      Sto attento nella scelta dei fiori che entrano in giardino: la maggiorparte di loro non richiede cure particolari... non dico che sono facili (altrimenti dovrei insultarmi da solo!) ;-)
      ma comunque si autogestiscono a sufficienza.
      Ciao e Buon anno!

      Elimina
  3. Bè, non si può far altro che inchinarsi. Da queste immagini mi diventa complicato immaginare che hai a disposizione così poco spazio! Complimenti!

    Quel Glebionis ha un colore che mi colpisce sempre!!

    Ecco i frutti del corbezzolo che spero di vedere anche io :D

    Buona fine dell'anno Jampy!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pontos! Se qualcuno deve inchinarsi quello sono io! Il tuo giardino di perenni è a dir poco stupendo! E te lo dico in tutta sincerità. Il segreto del mio giardino sta nell'utilizzare per la maggior parte, fiori che si sviluppano; fioriscono e poi scompaiono fino alla successiva stagione. Ciò mi permette di avere in primavera un tulipano, in estate un altro fiore; in autunno la Tricyrtis Hirta e in inverno spunta l'Arum: tutto in pochi centimetri di terra!
      Insomma un incastro di fioriture tra una stagione e l'altra sfruttando il poco spazio a disposizione!
      Buon anno anche a te Pontos!!
      Ps: qualche seme della Glebionis coronaria se vuoi te lo posso mandare. Non ne ho molti, ma ti garantisco che attecchisce facilmente. Contattami via mail se ti va così te li spedisco!

      Elimina
  4. Ciao Jampy, tanti auguri anche a te per un bellissimo 2015!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Marta!!!
      Ancora auguri!

      Elimina
  5. Auguri Jampy! Un 2015 pieno di fiori, colori, luce e di vita vissuta a pieno con il realizzarsi di quanto desideri.
    Un abbraccio
    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!! Se solo la metà dei colori, dei fiori e dei miei desideri dovesse realizzarsi, sarà un anno intenso...
      Buon 2015 Nou!

      Elimina
  6. che bello questo bilancio di flora, auguri per un verde 2015!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Auguro anche a te un 2015 verde!!!!
      CIao

      Elimina

Powered by Blogger.